venerdì 27 aprile 2012

Come pagare le tasse (... e vivere felici)

È arrivato il periodo di 730 & C.? Anche qua, e senza bisogno di proroghe!
... l'altro ieri ho provato l'ebrezza di compilare per la prima volta la dichiarazione dei redditi in Svezia, ecco com'è andata.
Più di un mese fa mi sono arrivati per posta dall'ufficio delle tasse (Skatteverket) un modulo precompilato con allegato giornalino di istruzioni per la compilazione di ulteriori sezioni.
Di fatto la mia situazione fiscale in Svezia è molto semplice: entrate da lavoro dipendente più un'agevolazione per lavori domestici (l'amico Michele che in autunno a tirato a lucido le nostre vecchie finestre, intervento rimborsato al 50% dallo stato... bel sistema per evitare il lavoro nero su certi lavoretti!).
L'ufficio delle tasse conosce anche le mie coordinate bancarie (facile, visto che il numero di conto corrisponde al mio "codice fiscale"!).
Quindi di fatto si trattava solo di prendere atto della correttezza dei numeri riportati e inviarli indietro allo Skatteverket (confesso che ho rimandato di settimana in settimana, per la solita allergia che viene pensando alla dichiarazione dei redditi).
Come si fa?
Le modalità previste sono 5: online, per telefono, via sms, utilizzando una app per iPhone/Android o la cara vecchia carta.
Come avrete indovinato ho optato per la app (che permette di accedere a molti altri servizi) così in 5 minuti mi sono tolto il pensiero.

loggato
conferma dati
immetto la password contenuta nel modulo che mi è stato inviato
fatto!
... mancano ad esempio le detrazioni per spese mediche, ma andando a fare fisioterapia per il ginocchio 2 volte a settimana ho scoperto che ospedali e ambulatori, una volta raggiunta la spesa di 1000 sek (110€) rilasciano una "free card" valida per un anno e non si deve pagare più una lira, neanche per visite specialistiche in ospedale on in strutture private convenzionate (...).

Aggiornamento (2012-05-03 8.13): anche la Svezia non è immune ai problemi tecnici e ieri (ultimo giorno per inviare la dichiarazione telematicamente) c'è stato qualche blackout nei sistemi dello Skatteverket, così la scadenza è stata prorogata di un giorno.

6 commenti:

  1. "Attendere, prego" in Svedese ha un suo fascino... :D
    Carina la cosa del numero di conto uguale al Personnummer

    RispondiElimina
  2. certo che fa proprio male leggere certe cose considerando come vanno le cose qui da noi.....

    RispondiElimina
  3. un altri mont...ce figade ps...nella prima immagine(loggato) hai coperto una parte del numero....dopo 760619(cal somee un numer di Mortean/Lavarian Cjasieles :P) ma nell'immagine che termina con "+4.png" le ultime 4 cifre sono scoperte...ti setu smenteat di cuviergi el PIN? Chi o stin lant a rondulis..la int a si cope ca no fas front...(a si sint un muart picjât in dì!!!..nencje in vuere!) la benzine al fas schifo pensà a trop ca coste!!1.81 €

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... non mi ero accorto che il Personnummer compariva anche nel codice della ricevuta, grazie!
      x quanto riguarda i suicidi per la crisi in Italia, secondo me i giornali si divertono anche ad ingrandire la cosa per vendere qualche copia in più (senza nulla togliere alla gravità della situazione, in tutta Europa)
      ... vedi Mucca Pazza, Aviaria, Pirati della Strada, e compagnia bella
      Mandi!!

      Elimina
  4. Sempre sul discorso tasse: come espatriata ho diritto alla consulenza fiscale. La filiale svedese della società di consulenza mi ha mandato il link ad un questionario online da compilare, già personalizzato, per conoscere la mia posizione fiscale. La filiale italiana (stessa società!) mi ha mandato un file word di 40 pagine da stampare, compilare, firmare, scannerare e rispedire! Non solo: mi hanno richiesto copia del certificato di iscrizione all'AIRE, per cui ho dovuto mandare mio papà in Comune in Italia con tanto di marca da bollo e delega e farsi dare "le carte". E se non avessi nessuno in Italia da mandare in Comune? Quanto piacciono le carte bollate a noi italiani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. più vi leggo e più penso che da noi sarebbe impossibile "importare" anche una sola delle "cose svedesi". La nostra forma mentis non ce lo permette, noi siamo nati per complicarci la vita! Pensavo alle vostre giornate al musikanten da "aiutanti": ve lo immaginate in Italia?? libretto sanitario, corso 626, carte bollate, assicurazione, visite mediche di idoneità, ecc ecc... No, proprio impossibile!
      Beh, pensateci da lassù!!
      Un abbraccio
      Stef

      Elimina