martedì 27 novembre 2012

Tiramisu!

Lo avevo promesso da mesi, ai miei colleghi: "Prima o poi vi faccio assaggiare una pizza degna di questo nome!" Venerdì scorso li ho finalmente invitati a cena (5-6 colleghi, alcuni con i bimbi al seguito) e:

- all'arrivo ho offerto loro un antipasto a base di salame, olive, parmigiano (tutti di rigorosa importazione) accompagnati da un ottimo vino rosso (che hanno appena assaggiato perché tutti dovevano guidare)

- abbiamo proseguito con 6 teglie di pizza di diversi gusti (devo attrezzarmi con un forno più capace, ormai sta diventando una produzione di serie!)

- degna conclusione: il tiramisu! E, se la pizza è piaciuta, il dolce li ha proprio mandati in estasi!

Siamo rimasti che la prossima volta faremo la serata pasta... E se funziona, posso sempre mollare tutto e aprire un (vero) ristorante italiano qui in Svezia! Non si sa mai...

Dimenticavo: abbiamo parlato svedese tutta la sera. Ok, da parte nostra la conversazione non è ancora così brillante, ma pian piano si va avanti!

3 commenti:

  1. ...beh, tutto possono dire dell'Italia (dal bunga bunga alla mancanza di puntualità ecc ecc) ma davanti al cibo tutti si inchinano!! brava ilaria, tieni alta la nostra bandiera culinaria!!
    Un abbraccio (italianissssssimo) a tutti.
    Stef

    RispondiElimina
  2. visto la mia esperienza con gli svedesi vorrei sapere se hanno ricambiato in qualche modo. se vai a casa loro spesso, se ti invitano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso dire che ci invitino spesso, ma sicuramente capita che le persone con cui abbiamo più punti in comune ci invitino. Abbiamo più contatti con gli svedesi in ambito "sociale" che privato però (incontri che ruotano intorno alla scuola, all'asilo, al coro...). Oppure tramite i bambini che si trovano a giocare con i compagni o vengono invitati a feste di compleanno. E alla fine non posso dire che fosse molto diverso in Italia.

      Elimina