giovedì 12 settembre 2013

Nuove frontiere del design italo-scandinavo

Come vi avevamo raccontato tempo fa, in casa abbiamo un'abilissima falsaria che ultimamente si è stufata di copiare le opere artistiche del fratello.
Da qualche mese siamo entrati nella fase dei dispositivi elettronici, con le prime riproduzioni dedicate a smartphone e console da gioco.
Ieri pomeriggio siamo rientrati dal Musikanten con i soliti disegnetti e lavoretti a cui non ho prestato molta attenzione... così - quando stamattina ho ripreso in mano il pacchetto per fare un po' di ordine - sono rimasto esterrefatto dalla qualità del lavoro!

Il primo artefatto è di fatto un prototipo per un futuribile MacBook Air, dal design asciutto e dallo spessore mozzafiato
Notare la chicosissima mela morsicata dorata...

Visto il mezzo flop della presentazione dei nuovi iPhone, non escludo che a Cupertino cerchino di appropriarsi di questo design, quasi quasi brevetto tutto e in caso vi chiamo a testimoniare l'originalità dell'idea!!

Altra chicca è la copia delle chiavi della nostra macchina (a fianco all'originale)... anche qui potremmo dare del filo da torcere alla Volkswagen... chissà!
(un giorno potrei anche smettere di lavorare e vivere di rendita...)

1 commento:

  1. non essendo ancora proprietaria di nessun I (nel senso di ai fon, ai pad, ai pincopallino) mi propongo come primo acquirente dell'ultraleggero macbook di Bianca, lo chiamereri biancbook.
    Sulle chiavi della macchina ho qualche riserva sulla tenuta...
    Un bacione grande grande
    Stef (più Silvia che mi aggiorna sui vostri nuovi post!)

    RispondiElimina