domenica 12 gennaio 2014

Julkalendern

Ieri abbiamo smantellato stelle dell'avvento, albero di Natale e decorazioni, i bambini hanno ricevuto la loro ultima (si spera) dose di caramelle da un Babbo Natale tardivo e finalmente sembra che sia arrivato anche il freddo.
È stato un Natale speciale per noi, il primo passato in Svezia, ma non abbiamo sentito la mancanza dell'Italia, grazie a nonni, zii e parenti vari che si sono alternati da noi durante tutto il periodo delle ferie. Il nostro "grazie" va soprattutto a loro, che non ci hanno fatto mancare il calore della famiglia, le chiacchiere e le serate insieme (oltre a una serie incredibile di formaggi e salsicce! :-)

Vorrei aprire il 2014 con un piccolo foto-riassunto degli eventi che ci hanno coinvolti nell'ultimo mese, una specie di tardivo calendario dell'avvento (julkalender) per salutare tutti voi ed augurarvi buon anno...


Partiamo da poco più di un mese fa con la laurea di mia sorella Rosa... l'ultima dottoressa in casa Savani!
(... e adesso, se qualcuno di voi ha bisogno di una laureata in matematica, mandateci una mail :-) 

Praticamente in contemporanea, anche quest'anno si è festeggiata alla grande S. Lucia in Svezia, con i tradizionali canti, processioni e dolcetti.

Qualche giorno dopo - mentre Francesco era a casa con la febbre col nostro baby-sitter di fiducia (grazie Giovanni!) -  ci siamo goduti lo spettacolino di Natale della classe di Bianca

Fortunatamente Francesco è guarito giusto in tempo per esibirsi assieme ad Ilaria per i concerti natalizi (con tanto di orchestra ad accompagnarli!!)

Vigilia di Natale: mentre gli svedesi stavano praticamente finendo i loro festeggiamenti, i nostri giovani si preparavano a cominciare la festa.
Purtroppo dalla foto non potete sentire il profumo di cannella proveniente dai biscotti appesi al nostro albero...

Eccoci all'ormai tradizionale pranzo di Natale all'SMHI con tutti gli Italienare immigrati in Östergötland negli ultimi anni (+ qualche amico e parente).

Tanto per non farci sentire troppo soli durante le feste, nonni e zii sono venuti a trovarci!

Che Capodanno è senza una bisca e senza il Concerto di Vienna??

Un giretto a Stoccolma prima di salutarci (notare il clima autunnale)

C'è chi dovrà fare un po' di strada in più per tornare fino agli Urali...

Ma non c'è nemmeno il tempo di salutare la prima ondata di visitatori che arrivano altri nonni e zii!
Prima siamo andati a visitare il museo cittadino di Linköping, dove c'è un po' di tutto, dalla storia medievale a quella dell'informatica

Poi abbiamo approfittato di una bella giornata di sole per un giro nell'arcipelago di Sankt Anna.

Dulcis in fundo: oggi si è aperta ufficialmente la stagione degli slittini... era ora!!

2 commenti:

  1. E bravi i nostri! Immersi nella cultura e società svedesi, noi qui si dava il blog ormai per NPP, non più pervenuto. ;)

    Di non pervenuto qui invece c'è il sole, che dal 20 dicembre se ne sta nascosto dietro a nuvole nebbia e pioggia, neanche fossimo a Londra... Ma tranqui, da domani dovrebbe andare in peggioramento, così passiamo in un attimo da meno infinito a più infinito...

    Congratulazioni a Rosa, che ha scelto per laurearsi l'ultimo giorno dell'ultimo mese dell'ultimo anno per una sequenza come quella (a meno di aspettare qualche secolo, ma chi ha voglia?). Senza contare i due numeri primi e addirittura uno degli unici due numeri sublimi al momento conosciuti! E poi vienici a dire che non era intenzionale! :)

    A presto e buona vita!
    Enrico

    RispondiElimina
  2. Grazie ad Enrico adesso anche noi sappiamo cos'è un numero perfetto e un numero sublime!! Questo blog non smette mai di stupire!!
    Un abbraccio virtuale a tutti in attesa di darvi quello "di persona"
    Mandi.
    Stef e Silvia

    RispondiElimina